SALUTE MALATTIA e DISABILITÀ

Medici senza diritti (Chiara Baldassarri)

Stampa

dalla trasmissione "Report" (condotta da Milena Gabanelli)- puntata del 18.4.2004

Dopo la laurea in medicina chi vuol fare la specializzazione deve svolgere 5 anni di praticantato all'interno di una clinica universitaria. Una legge del 1999, che recepisce una norma europea, prevede che a questi medici vengano fatti regolari contratti di formazione lavoro. Eppure, nonostante prendano regolarmente servizio tutti i giorni, a oggi continuano a ricevere una borsa di studio senza alcun diritto ai contributi, al riconoscimento della malattia o della maternità. Perché?

vedi il Video

Non solo il dente è avvelenato

Stampa

dalla trasmissione "Report" (condotta da Milena Gabanelli)- puntata del 8.10.1988

Esattamente un anno fa Sabrina Giannini aveva realizzato per noi un'inchiesta sui danni provocati dalle otturazioni in amalgama su alcuni pazienti allergici. Quell'inchiesta suscitò molte polemiche e scattarono molti campanelli d'allarme. Per cui abbiamo deciso quest'anno di ritornare sull'argomento e di riapprofondirlo

vedi il Video

Vaccini al mercurio - Aggiornamento del 01/01/2000

Stampa

dalla trasmissione "Report" (condotta da Milena Gabanelli)- puntata del 1.3.2001

Secondo la Federal Drug Administration e l'Organizzazione Mondiale della Sanita', il mercurio contenuto in alcuni tipi di vaccini e' pericoloso e causa di gravi malattie. Per questo e' stata stabilita una soglia da non superare, caldeggiata anche dal nostro Ministero della Sanita'. In poche ASL pero' viene usato il nuovo vaccino.

vedi il Video

Non sempre il Fumo fà male

Stampa

dalla trasmissione "Report" (condotta da Milena Gabanelli)- puntata del 18.2.2001

 

vedi il Video

Riforma psichiatrica di Franco Basaglia - Materiale audiovisivo originale

Stampa

vedi i Filmati

La comunità possibile - di Mario Colucci, Peppe Dell'Acqua, Roberto Mezzina (1998)

Stampa

Spesso la storia della psichiatria è stata segnata da trasformazioni apparentemente fatidiche, ma di rilevanza dubbia, comunque ambigua, tanto da non potersi dire se la loro fama debba attribuirsi ad una giusta ragione o a una ricorrente quanto vuota celebrazione. Gli esiti di una mitizzazione. Michel Foucault scrive in Storia della follia nell'età classica: «la calma patriarcale della dimora di Tuke, dove si placano lentamente le passioni del cuore e i disordini dello spirito; la lucida fermezza di Pinel che domina con una sola parola e con un solo gesto i due furori animaleschi che ruggiscono contro di lui e lo guatano: immagini che porteranno lontano, e fino ai nostri giorni, il loro peso leggendario».

Alla fine del XVIII secolo è già operante il mito di una psichiatria riformata: Samuel Tuke, un quacchero inglese che fondò il Ritiro, un nuovo asilo psichiatrico, apparentemente più umano e senza coercizioni, e Philippe Pinel, un medico molto famoso in Francia al tempo della Rivoluzione per aver liberato dalle catene i folli della Bicetre, grande casa di internamento parigina, sono i due eroi di questa epopea di liberazione.

leggi tutto

Franco Basaglia

Stampa

Franco Basaglia nasce a Venezia l'11 marzo 1924, da una famiglia agiata. Secondogenito di tre figli, trascorre un'infanzia e un'adolescenza serene nel pittoresco quartiere veneziano di San Polo. Conclusi gli studi classici, nel 1943 si iscrive alla facoltà di medicina e chirurgia dell'Università di Padova. Qui entra in contatto con un gruppo di studenti antifascisti e, a seguito del tradimento di un compagno, viene arrestato e detenuto per sei mesi in carcere fino alla fine della guerra. Esperienza che lo segna profondamente e che Basaglia rievoca anni dopo parlando del suo ingresso in un'altra istituzione chiusa: il manicomio. 
Nel 1949 si laurea in medicina e chirurgia e inizia a frequentare la clinica delle malattie nervose e mentali di Padova, dove lavora come assistente fino al 1961. Per tutto questo periodo – e anche oltre – Basaglia produce un grande lavoro intellettuale con un susseguirsi di scritti, di pubblicazioni scientifiche, di relazioni congressuali sulle più diverse condizioni di malattia quali poteva incontrare nella sua pratica clinica: la schizofrenia, gli stati ossessivi, l'ipocondria, la depersonalizzazione somatopsichica, la depressione, la sindrome paranoide, l'anoressia, i disturbi correlati all'abuso alcolico e altro ancora. Sono anni in cui incomincia anche ad appassionarsi di filosofia, studiando in particolare la fenomenologia e l'esistenzialismo e cercando di conciliare la psicopatologia tradizionale con la psichiatria antropofenomenologica. Direttore della clinica è il professor Giovanni Battista Belloni, accademico di vecchio stampo e di prevalente formazione neurologica e organicista, con il quale Basaglia intrattiene un rapporto formale di rispetto. Qualche anno dopo è lo stesso Belloni che dissuade "il filosofo" Basaglia – come lo chiama ironicamente – a lasciar perdere la carriera universitaria, a cui pure egli teneva, perché non si sarebbero aperte concrete possibilità di successo. Nasce una grande amicizia tra Basaglia e il collega Hrayr Terzian – in seguito protagonista di una brillante carriera come professore di neurologia – con il quale condivide numerosi interessi scientifici e culturali e molte letture, soprattutto in francese. Nel 1952 Basaglia consegue la specializzazione in malattie nervose e mentali e l'anno dopo si sposa con Franca Ongaro, con la quale avrà due figli. Con lei stabilisce anche uno straordinario sodalizio intellettuale e scrive molti dei suoi libri.

leggi tutto

Nemesi Medica. Quando il medico si ammala.

Stampa

Video da "La storia siamo noi."

Quattro grandi medici si scoprono malati e allora...tutto cambia. Un'inchiesta-esperimento: le idee per migliorare la sanità italiana nei consigli di quattro medici di fama internazionale che ne hanno sperimentato i servizi, come ammalati gravi.

L’elenco completo dei 44 siti italiani a rischio tumore per i residenti (Pietro Vernizzi)

Stampa

L’elenco completo dei siti, pubblicato in anteprima esclusiva on-line da Ilsussidiario.net

Le zone a maggior rischio di tumore: 44 siti contaminati in Italia

Stampa

Uno studio rivela zone a maggior rischio tumore in 44 siti contaminati sparsi in tutta la penisola italiana.

leggi tutto

Amianto sul mare - I Cantieri navali di Monfalcone (Giovanna Boursier)

Stampa

Video dalla trasmissione "Report" di Milena Gabanelli andato in onda il 14.4.2002 - Inchiesta di Giovanna Boursier

Fai conoscere Korallion

Scarica il banner di Korallion e pubblicalo sul tuo sito, blog, pagina; presentalo ai tuoi amici e visitatori; LA TUA VISIBILITA' CRESCE INSIEME ALLA SUA.

Chi è in linea?

Abbiamo 6886 visitatori e nessun utente online