Alimentazione

Biologico, revocata l’autorizzazione all’organismo di controllo Biozoo

Stampa

La misura adottata dall’Icqrf si inquadra in una serie di provvedimenti che il Ministero delle Politiche Agricole sta adottando, su sollecito di Coldiretti, a seguito della maxi frode nel settore del biologico scoperta dalla Guardia di Finanza nel dicembre scorso, che ha indotto l’Amministrazione ad adottare un pacchetto di misure atte a prevenire episodi analoghi rafforzando il sistema di controllo e la trasparenza degli atti amministrativi legati al complesso sistema di certificazione che supporta l’agricoltura biologica.

Leggi tutto...

La questione OGM: quanta confusione (Matteo Giannattasio)

Stampa

I dati però  sono questi:  il numero degli affamati è sceso sì a 870 milioni nel periodo iniziale della rivoluzione verde, ma poi è risalito ad oltre un miliardo e cento milioni. La rivoluzione verde, impostata sul modello dell’agricoltura industriale occidentale - costosissima in termini economici, ambientali e energetici -  ha portato ad un aumento dei costi insostenibile fin dall’inizio in Africa e poi in altri paesi in via di sviluppo.Il costo maggiore è stato, secondo i genetisti, la perdita di gran  parte delle specie e delle varietà di piante utilizzate localmente da secoli per alimentare le popolazioni locali, un patrimonio inestimabile di variabilità genetica da cui i genetisti hanno sempre attinto per creare attraverso incroci e miglioramento genetico convenzionale (quindi no OGM) nuove varietà più adatte a determinate situazioni pedoclimatiche e agronomiche.

Leggi tutto...

Dovremo mangiarci la soia ogm

Stampa

Dovremo mangiarci la soia ogm. La Commissione europea ha autorizzato con il via libera, per 10 anni, l'importazione e la trasformazione a fini alimentari e per produrre mangimi, di quattro tipi di soia geneticamente modificata: la A5547-127 della Bayer, la 356043 della Pioneer, e le 40-3-2 e Mon 87701 di Monsanto. Alla Commissione europea spetta infatti l'ultima parola, in mancanza di una decisione, favorevole o contraria, dei 27 Stati membri.

Leggi tutto...

Schittulli (LILT): «Il 35% dei tumori si sviluppa a seguito di una alimentazione scorretta»

Stampa

«L’attenzione a come si alimentano i ragazzi al di fuori delle mura domestiche è un preciso dovere degli enti locali - Comuni, Province e Regioni - e, quindi, delle istituzioni scolastiche che dovrebbero preferire i prodotti tipici e tradizionali non solo per i pranzi somministrati agli alunni, ma anche per i brevi momenti di ristoro».

Leggi tutto...

Fai conoscere Korallion

Scarica il banner di Korallion e pubblicalo sul tuo sito, blog, pagina; presentalo ai tuoi amici e visitatori; LA TUA VISIBILITA' CRESCE INSIEME ALLA SUA.

Chi è in linea?

Abbiamo 7309 visitatori e nessun utente online