Interrogatorio DIGILIO al G.I. Salvini il 19 aprile 1996

Questo il testo integrale della trascrizione:
G.I. - Ricorda qualcosa d'altro, di significativo, di queste cene e di questi incontri?
I. - Di queste cene, sì, ricordo che nella cena, una settimana o una decina di giorni prima del... che il gruppo ha fatto l'attentato, lì, in Piazza della Loggia, il dottore si confessò con Minetto e disse. a voce alta (ed erano, lì, tutti presenti, sia il Minetto e sia Marcello Soffiati, certo), dì stare attenti, perché ci sarebbe stato un attentato ...
G.I. - ...un attentato di che tipo?
I. - Un attentato a scopo terroristico.
G.I. - Ho capito. Senta, questo è un argomento che bisognerà approfondire con i miei colleghi.

I. - Va bene.
G.I- - Ecco (pp.ii., voci sovrapp.), Può solo dire dov'era la cena? In che ...
I. - La cena era a Colognola ai Colli, nella trattoria del Marcello Soffiati.
G.I. - ...che si chiama (p.i., pronuncia non chiara), poi?
I. - Si.
G.I. - Ed eravate solo voi?
I. - Si.
G.I. - Quindi, quattro persone?
I. - Quattro persone...
G.I. - Quindi, molto fidate ...
I. - Bruno, Marcello, il dottore, io e Minetto.
G.I. - Bruno, Marcello ... Cinque?.
I.- Si.
G.I. Quindi, persone molto fidate, fra di loro?
I. - Sì, sì sì sì.
G.I. - E questo perché c'era proprio un obbligo di segnalare?
I. - Un obbligo. In questo io, appunto do la prova della sudditanza del dottore al Minetto.
G.I. - Va bene. Questo qua sarà da approfondire con i colleghi di Brescia, appena possibile, e scriviamo questo accenno iniziale, no?, e, poi, Lei, ovviamente, focalizza bene, ecco.
I. - Sì, va bene.”

Fai conoscere Korallion

Scarica il banner di Korallion e pubblicalo sul tuo sito, blog, pagina; presentalo ai tuoi amici e visitatori; LA TUA VISIBILITA' CRESCE INSIEME ALLA SUA.

Chi è in linea?

Abbiamo 9711 visitatori e nessun utente online