Stampa

 

MINISTERO DELL'ECONOMIA E DELLE FINANZE


DECRETO 30 dicembre 2011

Proroga al 31 dicembre 2012 delle disposizioni di cui al decreto 8 ottobre 2009 e modifiche al decreto 24 maggio 2011, in attuazione dell'articolo 29 comma 12 del decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, in materia di prelievo erariale, compenso per il controllore centralizzato e montepremi, nonche' di pagamento differito. (12A00565)

IL DIRETTORE GENERALE dell'amministrazione autonoma dei monopoli di Stato Visto il decreto legislativo 30 luglio 1999, n. 300, e successive modificazioni, recante riforma dell'organizzazione del Governo; Visto il decreto legislativo 3 luglio 2003, n. 173, recante norme relative alla riorganizzazione del Ministero dell'economia e delle finanze e delle agenzie fiscali; Visto il decreto del Presidente della Repubblica 15 dicembre 2003, n. 385, concernente il Regolamento di organizzazione dell'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato; Vista la legge 13 maggio 1999, n. 133, recante disposizioni in materia di perequazione, razionalizzazione e federalismo fiscale; Visto il decreto del Ministro delle finanze 31 gennaio 2000, n. 29, recante norme per l'istituzione del gioco del Bingo ai sensi dell'art. 16 della legge 13 maggio 1999, n. 133; Vista la direttiva del Ministro delle finanze 12 settembre 2000, con la quale 1'incarico di controllore centralizzato del gioco del Bingo e' stato affidato all'Amministrazione autonoma dei monopoli diStato; Visto il decreto direttoriale 16 novembre 2000, e successive modificazioni ed integrazioni, concernente l'approvazione del regolamento di gioco del Bingo; Visto il decreto direttoriale 24 maggio 2011 recante disposizioni concernenti le modalita' di gioco del Bingo con partecipazione adistanza; Visto il decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77, concernente interventi urgenti in favore delle popolazioni colpite dagli eventi sismici nella regione Abruzzo nel mese di aprile 2009 e ulteriori interventi urgenti di protezione civile; Visto il decreto-legge 1° luglio 2009, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, concernente provvedimenti anticrisi, nonche' proroga di termini; Visto l'art. 12 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39 (Norme di carattere fiscale in materia di giochi), come modificato dalla legge 3 agosto 2009, n. 102 che ha stabilito che con decreto dirigenziale l'Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato puo' disporre, in via sperimentale e fino al 31 dicembre 2010, che nell'ambito del gioco del Bingo, istituito dal regolamento di cui al decreto del Ministro delle finanze 31 gennaio 2000, n. 29, le somme giocate vengano destinate per almeno il 70 per cento a montepremi, per l'11 per cento a prelievo erariale e per l'1 per cento a compenso dell'affidatario del controllo centralizzato del gioco, prevedendo, inoltre, la possibilita' per il concessionario di versare il prelievo erariale sulle cartelle di gioco in maniera differita e fino a sessanta giorni dal ritiro delle stesse, ferma restando la garanzia della copertura fideiussoria gia' prestata dal concessionario, eventualmente integrata nel caso in cui la stessa dovesse risultare incapiente; Visto il decreto-legge 29 dicembre 2010, n. 225, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 29 dicembre 2010, n. 303, che ha prorogato fino al "31 marzo 2011" le disposizioni contenute nel succitato art. 12 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39 come modificato dalla legge 3 agosto 2009, n. 102; Visto l'art. 1, comma 2, del suindicato decreto-legge n. 225/2010, convertito con modificazioni dalla legge 26 febbraio 2011 n. 10, che ha demandato ad uno o piu' decreti del Presidente del Consiglio dei Ministri, di concerto con il Ministro dell'economia e delle finanze, il potere di disporre l'ulteriore proroga, fino al 31 dicembre 2011, del termine del 31 marzo 2011 di cui al comma 1 del medesimo articolo, ovvero la proroga fino al 31 dicembre 2011 degli ulteriori termini e regimi giuridici indicati nella tabella 1 allegata al predetto decreto-legge; Visto il decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 25 marzo 2011 con il quale e' stato prorogato al 31 dicembre 2011 il termine di cui all'art. 12, comma 1, lettera p-bis) del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77; Visto il decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 302, del 29 dicembre 2011, concernente "proroga di termini previsti da disposizioni legislative" che all'art. 29 comma 12 prevede che "il termine del 31 dicembre 2011, previsto dalla Tabella 1 allegata al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 25 marzo 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 74 del 31 marzo 2011, relativo alle attivita' di sperimentazione di cui all'art. 12, comma 1, lettera p-bis) del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito con modificazioni, dalla legge 24 giugno 2009, n. 77, e' prorogato al 31 dicembre 2012"; Visto il decreto direttoriale 8 ottobre 2009, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 30 ottobre 2009, n. 253 con il quale e' stata data attuazione alla suindicata normativa di cui all'art. 12 del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39 come modificato dalla legge 3 agosto 2009, n. 102, disponendo, in via sperimentale e fino al 31 dicembre 2010, che il prelievo erariale ed il compenso per il controllore centralizzato del gioco, di cui agli art. 5 e 7 del decreto ministeriale 31 gennaio 2000, n. 29, sono fissati nella misura rispettivamente dell'11% e dell'1% del prezzo di vendita delle cartelle e che il montepremi di cui all'art. 6 del decreto ministeriale 31 gennaio 2000, n. 29 e' stabilito in almeno il 70% del prezzo di vendita della totalita' delle cartelle vendute in ciascuna partita e prevedendo, tra l'altro, la possibilita' per il concessionario di versare il prelievo erariale e il compenso per il controllore centralizzato del gioco sulle cartelle-bingo in maniera differita fino a sessanta giorni dal ritiro delle stesse e comunque entro il 15 dicembre di ciascun anno per il periodo relativo all'ultimo bimestre; Visto il decreto direttoriale 30 dicembre 2010, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 26 gennaio 2011, n. 20 con il quale, in attuazione del decreto-legge n. 225/2010, e' stata disposta la proroga fino al 31 marzo 2011 delle disposizioni di cui ai decreti 8 ottobre 2009 e 16 novembre 2009 concernenti modifiche al prelievo erariale, al compenso per il controllore centralizzato, al montepremi, al regolamento di gioco del Bingo e alla possibilita' di pagamento differito; Visto il decreto direttoriale 31 marzo 2011, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana del 10 maggio 2011, n. 107, con il quale, in attuazione del decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri in data 25 marzo 2011, che ha prorogato fino al 31 dicembre 2011 il termine di cui all'art. 12, comma 1, lettera p-bis) del decreto-legge 28 aprile 2009, n. 39, convertito con modificazioni,dalla legge 24 giugno 2009, n. 77, e' stata disposta la proroga fino al 31 dicembre 2011 delle disposizioni di cui ai decreti 8 ottobre 2009 e 16 novembre 2009 concernenti modifiche al prelievo erariale, al compenso per il controllore centralizzato, al montepremi, al regolamento di gioco del Bingo e alla possibilita' di pagamento differito, gia' prorogate dal decreto 30 dicembre 2010 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 20 del 26 gennaio 2011; Considerata la necessita', alla luce della suindicata normativa di cui al decreto-legge 29 dicembre 2011, n. 216, pubblicato nella Gazzetta ufficiale della Repubblica italiana n. 302, del 29 dicembre 2011, di apportare le conseguenti modifiche ai citati decreti direttoriali 8 ottobre 2009 e 24 maggio 2011, Decreta: Art. 1 1. Le disposizioni contenute nel decreto direttoriale 8 ottobre 2009 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 253 del 30 ottobre 2009), gia' prorogate dai decreti direttoriali 30 dicembre 2010 e 31 marzo 2011 pubblicati rispettivamente nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 20 del 26 gennaio 2011 e n. 107 del 10 maggio 2011, sono prorogate fino al 31 dicembre2012. 2. Al decreto direttoriale 24 maggio 2011 (pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana n. 139 del 17 giugno 2011) recante disposizioni concernenti le modalita' di gioco del bingo, di cui al decreto ministeriale 31 gennaio 2000, n. 29, effettuato con partecipazione a distanza, sono apportate le seguentimodifiche: all'art. 1, comma 2, lettera m), all'art. 5, comma 3, 1° capoverso, nonche' all'art. 9, comma 1, la data "31.12.2011" e' sostituita da: "31.12.2012".

Art. 2 1. Il presente decreto sara' trasmesso agli Organi di controllo per gli adempimenti di competenza e sara' pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana. 2. Le disposizioni del presente decreto si applicano a decorrere dal 1° gennaio 2012. Roma, 30 dicembre 2011 Il direttore generale: Ferrara Registrato alla Corte dei conti il 5 gennaio 2012 Uffico controllo Ministeri economico-finanziari, registro n. 1 Economia e finanze, foglio n. 13

Fai conoscere Korallion

Scarica il banner di Korallion e pubblicalo sul tuo sito, blog, pagina; presentalo ai tuoi amici e visitatori; LA TUA VISIBILITA' CRESCE INSIEME ALLA SUA.

Chi è in linea?

Abbiamo 9356 visitatori e nessun utente online

Appena Pubblicati